pelle secca ruvida xerosi cutanea

Pelle troppo secca e ruvida? Rimedi per la xerosi cutanea

Secca, quasi riarsa, arida come un deserto senza nemmeno un’oasi. Così appare la pelle di chi è affetto da xerosi cutanea. Si tratta di una forma patologica di pelle secca, che deriva da una mancanza di idratazione. In particolare, si parla di xerosi cutanea quando la quantità di acqua presente all’interno dello strato più superficiale della pelle scende sotto il 20%.

I sintomi della xerosi ovvero la pelle troppo secca

I principali sintomi della xerosi cutanea sono:

  • secchezza della pelle
  • tensione cutanea
  • desquamazione
  • comparsa di fessurazioni e piccole crepe nella pelle
  • infiammazione
  • rossore
  • prurito

Questa condizione di pelle molto secca può interessare il viso, ma anche altre zone del corpo, come le gambe, la schiena, le mani, i piedi. È una problematica largamente diffusa, che colpisce uomini e donne di tutte le età, anche se sono soprattutto gli anziani a soffrirne.

Infatti, si calcola che circa la metà degli over 65 soffra di pelle secca.

Il motivo?

Con l’avanzare dell’età, la pelle si fa più sottile e fragile a causa del naturale processo di invecchiamento cutaneo. Il ciclo di rigenerazione delle cellule (rinnovamento cellulare) rallenta, le fibre di collagene che sostengono la pelle tendono a degradarsi, la barriera cutanea che ha la funzione di proteggerci dalle aggressioni ambientali si danneggia. Di conseguenza, non è più in grado di trattenere l’acqua.

Ecco che si verifica la disidratazione, che è alla base della xerosi senile cioè della pelle molto secca negli anziani.

Tuttavia, anche gli adolescenti possono trovarsi a fare i conti con la xerosi.

Principali cause della pelle molto secca

Come abbiamo visto, la xerosi ha a che fare con una forte disidratazione, che porta con sé una serie di conseguenze piuttosto spiacevoli.

Ma quali sono le cause e i fattori di rischio?

L’età avanzata e la predisposizione genetica giocano un ruolo importante nell’insorgenza della xerosi.

Come per altre patologie cutanee, un elemento che incide sulla salute della nostra pelle è l’alimentazione. Una dieta poco equilibrata, priva del corretto apporto nutritivo, può produrre effetti molto deleteri. Per mantenere ben idratata la pelle dall’interno, infatti, è importante consumare frutta e verdura, possibilmente fresca e di stagione, nelle giuste quantità.

Altro fattore di rischio è l’esposizione prolungata ai raggi UV.

Non ci stancheremo mai di ripeterlo: il sole fa bene, ma a piccole dosi e sempre con una buona protezione a portata di mano. Può sembrare eccessivo, ma il segreto per una pelle sana, giovane e bella è anche questo: saper sfruttare i benefici del sole, difendendosi dai suoi effetti collaterali. Un’ottima soluzione è quella di assumere un integratore come Tannidin Plus, che funziona come schermo naturale contro i danni della radiazione solare e quelli indotti dalla luce blu degli schermi.

Anche i fattori climatici possono influire sulla comparsa della xerosi cutanea oppure accentuarne i sintomi. Attenzione, dunque, quando ci si espone a climi molto freddi o molto caldi, con un’umidità piuttosto bassa.

Anche il contatto frequente con sostanze irritanti quali prodotti chimici o solventi può determinare questo tipo di problema della pelle. Così come i lavaggi troppo frequenti, specie con detergenti troppo aggressivi, possono causare una forte secchezza cutanea.

Come contrastare l’eccessiva secchezza della pelle

Contrastare e ridurre i disagi legati all’eccessiva secchezza cutanea è possibile attraverso una serie di piccoli accorgimenti e l’utilizzo di prodotti specifici per la cura della pelle.

Partiamo dalla prevenzione, che è sempre la miglior strategia di cura.

Innanzitutto, si consiglia di evitare gli ambienti troppo secchi. Una soluzione potrebbe essere l’uso di un umidificatore che, attraverso il vapore acqueo, innalza il livello di umidità presente in casa.

Come abbiamo già visto, l’eccessivo caldo e il troppo freddo possono scatenare o esacerbare i sintomi della xerosi. Di conseguenza, quando ci si trova in queste condizioni climatiche particolari, sarebbe bene limitare il tempo trascorso all’aperto oppure uscire indossando indumenti protettivi (guanti, cappello, paraorecchi in inverno).

Evitare lavaggi troppo frequenti e con acqua calda. Meglio impostare una temperatura media e utilizzare un prodotto delicato come Isoderma, detergente neutro bilanciato senza sapone, indicato per la pelle sensibile e affetta da varie forme di dermopatia come l’eczema o la dermatite atopica.

Si consiglia anche di preferire indumenti prodotti con fibre naturali come il cotone anziché vestiti realizzati in fibre sintetiche, che potrebbero irritare la pelle. Ulteriore precauzione riguarda il bucato: evitate di lavare i vostri capi con detersivi aggressivi, ricchi di coloranti o profumi poiché queste sostanze potrebbero lasciare dei residui.

Per trattare la xerosi, i dermatologi consigliano l’uso di creme emollienti da applicare sulla pelle subito dopo il lavaggio in modo da limitare l’evaporazione di acqua e quindi la disidratazione.

In generale, un prodotto anti-xerosi dovrebbe contenere:

  • lipidi, in particolare ceramidi e steroli
  • sostanze idratanti
  • acido ialuronico
  • allantoina
  • alfa idrossiacidi

In ogni caso, se si soffre di xerosi cutanea, è bene rivolgersi al proprio dermatologo di fiducia che potrà effettuare una visita approfondita e prescrivere il prodotto più indicato per il caso specifico.

Sconsigliamo assolutamente i metodi fai da te e i cosiddetti “rimedi della nonna” contro la pelle molto secca. Il rischio, infatti, è quello di utilizzare un prodotto non adatto, che potrebbe non soltanto risultare del tutto inefficace ma anche peggiorare la situazione.

Il trattamento della xerosi può essere supportato dall’assunzione di Avec Integratore alimentare, che contrasta dall’interno secchezza, infiammazione e prurito.

Grazie al contenuto in Ceramosidi®, Avec® Integratore è in grado di ripristinare la funzione di barriera cutanea, la cui alterazione è alla base della sensazione di secchezza. In questo modo, contribuisce ad alleviare il prurito e calmare l’irritazione. Le Ceramosidi®, in associazione con l’Acido Ialuronico, la Biotina e la Vitamina A, riducono la perdita d’acqua, aiutando la cute a mantenere una corretta idratazione.

Avec® Integratore contiene estratti di Perilla frutescens e di Viola tricolor, che controllano il rossore e il prurito e che, in virtù della loro azione antibatterica e antivirale, riducono il rischio di infezioni e sovrainfezioni. Inoltre, la Vitamina D, insieme allo Zinco e al Rame, stimolano il sistema immunitario e aiutano a mantenere le difese dell’organismo a livello adeguato.

Per eventuali segnalazioni o reclami, si prega di contattare il titolare del presente sito web all’indirizzo email gdtif@gditalia.biz

PRODOTTI CONSIGLIATI