benessere donna assist forte

Benessere donna: un aiuto da Assist Forte

Col passare del tempo, il corpo delle donne va incontro a profondi cambiamenti.

In adolescenza, con la comparsa delle prime mestruazioni, si comincia a fare i conti con gli ormoni, che influiscono in modo importante sull’organismo femminile.

Estrogeni, progesterone e testosterone hanno effetti su tutti gli organi e gli apparati, dal sistema nervoso centrale al sistema cardiovascolare, dal sistema immunitario a pelle e capelli. Nel corso della vita di una donna, si verificano di frequente squilibri e oscillazioni ormonali. Il livello degli ormoni in circolo non è sempre lo stesso, ma è soggetto a continue fluttuazioni che possono portare con sé una vasta serie di disturbi.

Pensiamo, per esempio, alla mastodinia, il dolore e senso di gonfiore al seno, provato a una o entrambe le mammelle che spesso si verifica nel periodo premestruale. Oppure alla cefalea catameniale, anche detta emicrania mestruale, un tipo di mal di testa che affligge le donne in età fertile in concomitanza delle mestruazioni.

Ma i disturbi determinati dagli squilibri ormonali non sono soltanto di tipo fisico.

Gli sbalzi ormonali hanno anche conseguenze di tipo psicologico. Forse ti sarà capitato di sentirti più irritata, coi nervi a fior di pelle nei giorni che precedono il ciclo. Magari hai difficoltà a prendere sonno o ti svegli all’improvviso, nel cuore della notte. Quasi di sicuro, se hai sperimentato i sintomi classici della sindrome premestruale, ti sarai anche sentita dire qualche volta “Sei così nervosa. Hai il ciclo?”.

Sentirsi rivolgere frasi del genere non ci fa sentire a nostro agio.

Molte donne, temendo il giudizio degli altri e la generalizzazione, così tendono a chiudersi in sé stesse, a non esprimere quel che sentono che, in verità, è del tutto normale e fisiologico.

La transizione verso la menopausa e il benessere delle donne sul lavoro

 

Nell’ultimo periodo, diversi gruppi di ricerca a livello internazionale si sono concentrati sul rapporto tra lavoro e menopausa. Esiste anche una scheda prodotta dall’Inail dedicata alle lavoratrici in menopausa e alle corrette abitudini di vita da adottare.

Noi di GD, però riteniamo sia importante dedicare una certa attenzione alla fase immediatamente precedente, quella della premenopausa. È un momento di transizione, legato al progressivo e non regolare abbassamento degli estrogeni, che si verifica più o meno tra i 40 e i 45 anni, quando le donne sono nel pieno della propria vita, ancora estremamente produttive, impegnate in mille attività, spesso divise tra il lavoro, la casa, la famiglia di origine, le mille incombenze della quotidianità.

All’improvviso, durante questa fase, sembra che l’equilibrio raggiunto si spezzi.

Soprattutto, sul posto di lavoro, molte donne cominciano a sentirsi più stanche. I compiti consueti e le scadenze sembrano giganteggiare di fronte a noi, che ci sentiamo spossate, senza energie. Facciamo fatica a concentrarci e a focalizzare l’attenzione. Anche le nostre capacità mnemoniche sembrano abbandonarci. Non riusciamo davvero a ricordare e memorizzare una procedura o magari un nome. Ci sentiamo rallentate. Qualcosa ci sfugge e non riuscire ad avere il controllo di noi stesse, ci causa un senso di disagio, talvolta molto forte.

Anche il nostro rapporto con il cibo cambia. Qualcuna di noi, forse, ha attacchi di fame improvvisa e si ritrova ad aprire e chiudere il frigorifero in continuazione, a mangiare fuori pasto, senza una regola. È un impulso forte, difficile da controllare, che ha delle pesanti conseguenze anche sulla percezione del proprio corpo e sull’autostima femminile.

Il rischio, infatti, è quello di cominciare a prendere peso e non riuscire più a vedersi bene.

Sul posto di lavoro, a tutto questo si aggiunge l’impressione di non riuscire a dare il meglio, una marcata diminuzione del senso di autoefficacia e anche la sensazione di non ricevere il giusto appoggio dai propri colleghi e dal proprio capo. Abbiamo la percezione di non poter condividere il carico che portiamo con gli altri, di non poter contare sulla comprensione di chi abbiamo accanto nel nostro tran-tran quotidiano.

Diverse donne si sottopongono a terapia ormonale integrativa per tenere sotto controllo questo tipo di sintomi e superare il disagio. Ma noi crediamo che si possa procedere anche in un’altra direzione per favorire il benessere femminile, sia nella vita quotidiana, sia sul posto di lavoro.

Un aiuto alle donne in una nuova fase di vita

La menopausa è un momento particolare nella vita della donna, una fase di passaggio che ci proietta verso qualcosa di nuovo. Si chiude la fase dell’età fertile, ma ciò non significa affatto che la vita sia finita, anzi.

È un evento di cambiamento, qualcosa che apre le porte verso una dimensione diversa, non necessariamente peggiore, come talvolta può apparire.

Questo cambiamento, come abbiamo visto, spesso porta con sé tutta una serie di sintomi che impattano negativamente sulla vita della donna.

Se il cambiamento va accettato, è anche giusto e opportuno intervenire per alleviare il disagio e sentirsi di nuovo bene nel proprio corpo che si trasforma. Per questo, ci viene in aiuto Assist Forte Retard, l’integratore alimentare vegano vicino alla donna in ogni fase della sua vita, dall’adolescenza fino alla piena maturità e alla menopausa.

Assist Forte è un approccio terapeutico naturale, formulato con principi attivi che intervengono nella regolazione dei livelli ormonali, responsabili di quei fastidi che ragazze e donne si trovano a dover affrontare nella propria quotidianità.

 In particolare, contiene Griffonia, che contribuisce al controllo del peso corporeo, incrementando il senso di sazietà e aiuta a regolare l’umore.

Contiene Melatonina, che migliora la qualità del sonno e riduce il tempo richiesto per addormentarsi, favorendo il corretto riposo e contrastando insonnia e irritabilità.

La Verbena aiuta a ridurre la stanchezza e l’affaticamento, aumenta il rilassamento mentale.

La Luteina apporta beneficio nelle mastodinie, nella sindrome mestruale e premestruale, nella dismenorrea e nell’endometriosi, attenuandone la sintomatologia.

La Genisteina compete con gli estrogeni, contrastando e attenuando i disturbi che la donna percepisce a causa degli sbalzi ormonali. Il mix di vitamina D2, K, B6, B8, PP e Ferro migliora la salute di pelle, capelli, denti e ossa, giova alle mucose e contribuisce a rafforzare il sistema immunitario.

L’efficacia di Assist Forte Retard è supportata da studi clinici universitari.

Nel settembre 2020, su Progress in nutrition, rivista scientifica dedicata alla nutrizione e alla medicina interna, è stato pubblicato uno studio pilota con il quale è stata verificato l’effetto di un trattamento di quattro mesi con Assist Forte Retard su un campione di volontarie.

Lo studio ha evidenziato come le donne che hanno assunto Assist Forte Retard presentino miglioramenti statisticamente significativi riguardo:

  • Tono dell’umore
  • Disturbi del sonno
  • Sintomi menopausali come vampate, irritabilità e stanchezza
  • Comportamento alimentare (fame compulsiva)
  • Senso di autoefficacia
  • Percezione del carico sul lavoro

In particolare, si evidenzia una migliorata percezione delle proprie capacità decisionali che si associa a una migliore capacità di gestire la sofferenza per il sovraccarico da lavoro.

 

Per eventuali segnalazioni o reclami, si prega di contattare il titolare del presente sito web all’indirizzo email gdtif@gditalia.biz

PRODOTTI CONSIGLIATI