Rosanna Chinni

Roma, Ottobre 2014


Cari colleghi,

portando in propaganda il ns. pigmadin compresse nei centri di oncologia, ho riscontrato un vivo interesse da parte dello specialista che lo considera utile per contrastare  le

discromie prodotte dall’assunzione di  cinquefluoroulocile (xeloda) e di fluoropirimidine, farmaci usati dai pazienti oncologici.

Buon lavoro a tutti.

Rosanna